Il Consiglio europeo ha dato il via libera al pacchetto di proposte a sostegno del trasporto  che, come si ricorderà, aveva ricevuto l’approvazione del Parlamento Europeo lo scorso 15 Maggio. Per quanto riguarda l’autotrasporto, il pacchetto  nasce dalla volontà, da parte degli Stati membri, di introdurre uno strumento che consenta di avere regole comuni sulle proroghe di alcune scadenze amministrative relative alle CQC, ispezioni tachigrafiche, carte del conducente, controlli tecnici e revisioni e accesso alla professione, per tener conto delle difficoltà incontrate, in misura più o meno grave, da tutti i Paesi membri a causa dell’emergenza Coronavirus. L’altro Regolamento approvato riguarda i servizi portuali, e contribuirà alla sostenibilità finanziaria degli operatori navali nel contesto della pandemia, fornendo flessibilità alla norma esistente che impone agli Stati membri di garantire che sia riscossa una tassa per l’infrastruttura portuale. Per i porti, sarà possibile rinunciare, sospendere, ridurre o differire i diritti per gli utenti portuali,  dovuti tra il 1 marzo 2020 e il 31 ottobre 2020. Entrambi gli atti giuridici entreranno in vigore il giorno successivo alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE, che dovrebbe aver luogo la prossima settimana Maggiori informazioni, con i testi approvati disponibili in lingua inglese, sono disponibili qui: https://www.consilium.europa.eu/it/press/press-releases/2020/05/20/covid-19-transport-measures-council-adopts-temporary-flexibility-for-licences-and-port-services/

Share This